Tra i relatori

Giorgio Centurelli – direttore generale Unità di Missione MITE,

Linda Laura Sabbadini - direttrice ISTAT

Ennio Capasa – stilista

Isa Maggi – coordinatrice Stati Generali delle Donne

A distanza di 14 anni dall’ultimo evento in Salento, la sezione di Lecce dell’ANDE (Associazione Nazionale Donne Elettrici) ospiterà nel pomeriggio di venerdì 27 maggio il 74° Convegno Nazionale, in collaborazione con la facoltà di Filosofia dell’Università del Salento. Titolo dell’edizione 2022 “PNRR – Competenze e Territorio. Non c’è ripartenza senza il Sud”. I lavori, che inizieranno alle ore 15.30, verranno inaugurati dai saluti istituzionali del Prefetto di Lecce Maria Rosa Trio, del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, del Sindaco di Lecce Carlo Salvemini, del Magnifico Rettore dell’Università del Salento Fabio Pollice e della Presidente ANDE Lecce Maria Luisa Capasa. Previsto un intervento registrato da remoto della Ministra per il Sud e la Coesione Territoriale Mara Carfagna. L’apertura del convegno sarà affidata al Presidente dei corsi di laurea in Filosofia dell’Università del Salento Igor Agostini, moderatore dei lavori, e alla Presidente Nazionale ANDE Marina Lilli Venturini.

L’annullamento dello storico divario, secolare oramai, tra Nord e Sud, appare oggi ancora lontano dal trovare una compiuta risoluzione: la mancanza di riforme, di infrastrutture, una ancora non adeguata professionalità e competenza in alcuni settori, carenze tutt’ora riscontrate purtroppo nel Mezzogiorno, sembrerebbero essere la causa principale della trasmigrazione dei fondi verso il già ‘fiorente’ Nord, finendo per alimentare un disequilibrio all’interno del Paese che, oramai, sembra essere sempre più insanabile. Il Convegno, dunque, si presenta come un’importante occasione non solo di riflessione, ma anche di azione, in un momento che sembra essere sempre più delicato: le ultime rilevazioni della SVIMEZ (Associazione per lo Sviluppo dell’Industria nel Mezzogiorno), paventano la concreta possibilità che il Mezzogiorno, proprio per l’incapacità di spendere, rischi di perdere le risorse inizialmente allocate.

Nel programma, oltre agli interventi di 4 tra responsabili di enti istituzionali, istituti di statistica e creativi del Made in Italy, è prevista una tavola rotonda coordinata dalla Prorettrice Vicaria dell’Università del Salento Maria Antonietta Aiello, con la partecipazione tra gli altri della Presidente del Consiglio Regionale Loredana Capone, dell’imprenditore salentino Antonio Quarta e del giornalista Claudio Scamardella.

Torna su