Comunicato delle Guardie Rivoluzionarie: gli operatori dell’informazione fermati avrebbero inviato immagini e filmati ritenuti «inopportuni»

Le Guardie Rivoluzionarie iraniane hanno arrestato alcuni membri di media occidentali che avevano ripreso video e immagini di «diverse situazioni» in Iran e li avevano inviati alle loro redazioni: lo hanno reso noto le forze di polizia dell’Iran in un comunicato. Le persone arrestate, che si trovano a Pardis, una città a est di Teheran, avevano il sostegno finanziario e di intelligence dei media occidentali, si legge nella nota, citata dall’Irna. Durante le proteste in corso da tre mesi nel Paese, sono state inviate immagini e video ai social media e alle tv dissidenti in lingua persiana all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top
Torna su