Kiev attribuisce a Mosca il controllo del 20% del territorio ucraino. Passo avanti Ue sulle nuove sanzioni, ma il patriarca Kirill resta fuori dalla lista nera

Cento giorni di guerra sono passati e le ultime previsioni della Nato dicono che bisogna “prepararsi a un conflitto lungo”. La Russia, d’altra parte, secondo quanto affermato dallo stesso Volodymyr Zelensky, controlla il 20% del Paese invaso. Il presidente ucraino ha ringraziato gli Usa per l’invio annunciato delle batterie di missili Himars: “Ci aiuteranno a salvare il nostro popolo”. I nuovi sistemi in arrivo da Usa e Regno Unito saranno impiegati appena possibile sul fronte del Donbass e in particolare nella battaglia di Severodonetsk. L’intelligence Usa intanto conferma in un report pubblicato da media Usa le voci già diffuse da Kiev circa l’attentato a cui sarebbe scampato Vladimir Putin nei mesi scorsi. Nello stesso rapporto si dice che il presidente russo sarebbe stato operato in aprile per un tumore grave. L’Ue ha fatto un passo avanti sul piano delle nuove sanzioni, ma la resistenza dell’Ungheria è riuscita a evitare che il patriarca ortodosso russo Kirill venisse inserito nella lista dei “sanzionati”.

08.04 Russia, esercitazione militare nel Pacifico con 40 navi guerra

La flotta militare russa nel Pacifico ha iniziato una esercitazione che coinvolge oltre 40 navi da guerra e 20 aerei da combattimento e elicotteri. Lo riporta l’agenzia Tass citando fonti della Difesa russa.

07.58 Intelligence Gb, successo tattico Russia in Donbass

“La Russia sta ottenendo un successo tattico nel Donbass”: così l’intelligence britannica nel suo aggiornamento sulla guerra in Ucraina, giunta al centesimo giorno. “Le forze russe hanno avuto uno slancio, che hanno mantenuto, e attualmente sembrano mantenre l’iniziativa sull’opposizione ucraina”, si legge ancora.

07.51 Kiev: 261 bambini uccisi e 463 feriti da inizio della guerra

Sono 261 i bambini uccisi in Ucraina dal giorno dell’invasione russa del Paese. 463 i feriti. Lo rende noto l’ufficio del Procuratore generale ucraino, precisando che il maggior numero delle vittime si registra nelle regioni di Donetsk, Kiev, Kharkiv e Chernihiv.

07.35 Zelensky: “Con partner studiamo nuove sanzioni”

“L’Ucraina ha già iniziato a lavorare, insieme ai suoi partner internazionali, su nuovi pacchetti di sanzioni contro la Russia, che pagherà il prezzo pieno per aver distrutto la vita dei suoi vicini”. ha detto ancora il presidente ucraino.

01.20 Zelensky annuncia nuovo pacchetto di aiuti dalla Svezia

“Oggi abbiamo un nuovo pacchetto di aiuti alla difesa dalla Svezia. Sono molto grato alla leadership di questo stato”. Lo ha detto il presidente ucraino Zelensky nel consueto video-messaggio su Facebook. “Ci aspettiamo anche buone notizie sulla fornitura di armi da parte di altri partner – ha sottolineato Zelensky – stiamo lavorando per portare la fornitura di moderni sistemi di combattimento ad un livello molto più elevato”.

01.15 Kiev: da inizio guerra sono nati 48mila bambini

Dall’inizio della guerra in Ucraina, il 24 febbraio scorso, sono nati nel Paese oltre 48 mila bambini. Lo ha riferito il ministero della Salute ucraino secondo quanto riportato da Kyiv Independent. La maggior parte dei bambini è nata nelle oblast di Leopoli, Dnipropetrovsk e Odessa.

00.32 Zelensky: “Cinquanta Paesi hanno riaperto le ambasciate a Kiev”

Sono 50 le ambasciate che hanno ripreso la propria attività a Kiev. Lo ha riferito il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, secondo quanto riportato da Kyiv Independent.
“Ogni nuova ambasciata che torna nella nostra capitale è una testimonianza della nostra fiducia nella nostra vittoria”, ha concluso Zelensky.

00.20 Zelensky: “Grazie agli Usa e Biden per i lanciarazzi Himars”

“Gli Stati Uniti hanno confermato a vari livelli che il moderno lanciarazzi Himars sarà nel nostro paese”. Lo ha detto il presidente Ucraino Volodymyr Zelensky in un video su Facebook. “Queste armi ci aiuteranno davvero a salvare la vita del nostro popolo e a proteggere la nostra terra – ha aggiunto Zelensky – Sono grato al Presidente Biden, a tutti i nostri amici americani e al popolo degli Stati Uniti per il loro sostegno. Non vediamo l’ora”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su